Passa ai contenuti principali

[Blog tour]: Book blogger, Giulia Ciarapica


"Ogni libro è veicolo di novità e noi, liberi dalla tirannia del pregiudizio e della fretta, dobbiamo imparare a leggere per rafforzare il nostro essere."

TRAMA
Chi è il book blogger e cosa fa? Cosa significa oggi fare critica letteraria 2.0? Il libro di Giulia Ciarapica propone un percorso attraverso i diversi modi di raccontare i libri in Rete: dal blog ai social network e YouTube, tutti gli strumenti sono utili per parlare di letteratura e per farlo in modo originale, fresco, ironico e creativo. Senza dimenticare però che dietro ogni blogger c'è prima di tutto un lettore, che ogni giorno si informa, confronta testi e cerca di trasmettere la propria passione al pubblico (piccolo o grande che sia) con un linguaggio chiaro e semplice. Partendo dai ferri del mestiere e dalla scelta dei testi, passando per le fasi della recensione e i relativi stili, senza lesinare consigli pratici e di lettura, Book blogger ci conduce alla scoperta di un mondo in grande fermento, provando anche a tracciare una mappa per orientarcisi: dai primissimi portali e lit-blog italiani alle ultime tendenze sui social, per arrivare ai siti contemporanei più attivi e seguiti e al fenomeno degli youtuber.

Buongiorno lettori, la recensione di oggi fa parte di un blog tour che io e altre blogger stiamo portando avanti per  il  saggio di critica letteraria di Giulia Ciarapica: "Book Blogger, scrivere di libri in rete: come, dove perché"  e che durerà fino a Maggio (in fondo al post troverete il calendario dettagliato).


Ammetto che raramente leggo saggi ma dato l'argomento trattato non appena è stato proposto il progetto è stato davvero facile decidere di farne parte. 

Può sembrare un libro esclusivo per chi è  di questo "mondo" ma in realtà è molto di più, questo saggio permette di leggere i libri con un occhio maggiormente critico, aiuta a sviluppare consapevolezza rispetto a quello che è scritto e come ma soprattutto da consigli pratici per trovare un metodo rigoroso per parlarne.

La scrittrice, Giulia Ciarapica, è la persona più adatta a darci questi consigli, non solo è una influente book blogger ma collabora anche con diverse testate giornalistiche su cui pubblica le  recensioni delle sue letture. 

Indubbiamente può essere di grande supporto se si vuole diventare lettori  e scrittori  con una consapevolezza maggiore ma c'è da dire che il processo di scrittura è molto soggettivo quindi se per alcuni i metodi citati possono essere perfetti per altri possono essere non del tutto condivisibili.


Non credo che a un lettore che voglia creare il proprio blog letterario basti leggere questo saggio per avere improvvisamente un piano editoriale ben sviluppato ma trovo che sia un'ottima base per costruire le fondamenta. Visto da fuori questo mondo sembra piuttosto facile ma in realtà dietro ogni frase, ogni foto, ci sono ore di lavoro e dedizione di un blogger che cerca di far trapelare ai suoi lettori ciò che un libro gli ha trasmesso cercando allo stesso tempo di rimanere imparziale e critico.

Dopo una parte iniziale in cui Giulia suggerisce alcuni titoli di critica letteraria da portare con sé nel proprio bagaglio culturale e una rapida occhiata ai pionieri blogger di questo settore ci si addentra nel vero e proprio spazio dedicato ai libri, cosa scegliere, come leggere e su cosa riflettere, seguito da veri e propri consigli su cosa fare durante la lettura e dopo.
Ho trovato infine molto interessante l'analisi su cosa fare dopo aver pubblicato una recensione (scritta o video che sia) per poterla portare alla massima attenzione grazie anche al supporto dei social network. 

È una lettura che suggerisco a lettori e scrittori ma soprattutto a chiunque sia curioso e voglia avere un'idea di cosa accade dietro le quinte di un blog prima che una recensione venga pubblicata.

Vi lascio qui il calendario  degli altri blogger partecipanti per  poter seguire tutte le tappe del tour mentre sui social trovate  i contenuti seguendo l'hashtag #BBMagicalTour.






Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: Non sparire, Bryn Chancellor

Ponte alle Grazie | Cartaceo: €18,00 | Ebook: €9,99

"Guardò in su, e il silenzio ebbe fine. Il cielo carbonizzato ululò allorchè la Via Lattea ne spezzò lo sterno, schiudendo alla vista il cuore galattico."


TRAMA
Jess Winters, diciassette anni appena compiuti, con la madre Maud si è trasferita da Phoenix nella tranquilla cittadina di Sycamore, nel nord dell'Arizona. Per sopportare la solitudine e il dolore per il divorzio dei genitori, Jess si rifugia in estenuanti passeggiate e nelle poesie che annota sul suo prezioso taccuino. Una notte, sotto una pioggia torrenziale che dura da giorni, scompare letteralmente nel nulla. Nessuna traccia, nessun indizio, nessun sospettato. Diciotto anni dopo Laura Drennan, professoressa di letteratura da poco giunta in città, a sua volta in fuga da un matrimonio finito, ritrova per caso le ossa di Jess nel letto asciutto di un torrente. Il mistero mai risolto della sua scomparsa fa riemergere testimonianze e ricordi ricomposti in un racco…

Recensione: Liberate il cervello, Idriss Aberkane

"Non siamo venuti al mondo per conformarci a un'impronta ma per lasciare la nostra"

Con questa frase chiave possiamo capire al meglio il messaggio intrinseco di questo libro. Sono rimasta molto colpita dall'argomento, sono da sempre appassionata di psicologia ma ammetto di non aver mai saputo che esistessero cose come la neurosaggezza o la neuroergonomia e in questo libro Idriss Aberkane riesce a spiegarle puntando l'attenzione in particolare su quanto queste possano condizionare la nostra vita in diversi campi quotidiani della società. In questo trattato infatti si riesce , grazie a una lettura critica, a comprendere il potenziale del nostro cervello se solo non venisse rinchiuso in una "scatola inadatta al suo contenuto" in campi quali l'istruzione, il marketing, il giornalismo e la politica.
Vi avviso che questo non è un libro in cui troverete tecniche pratiche per diventare esperti di matematica in 10 passi ma è un saggio vero e proprio, in grad…

Recensione: Manaraga. La montagna dei libri. Vladimir Sorokin

Bompiani | Cartaceo: €17,00 | Ebook: €9,99
"Se lo ami per davvero, e questo lo so bene, un libro sa darti tutto il suo calore"

TRAMA È il 2037, l’unica carta stampata è quella delle banconote e leggere significa dar fuoco ai libri per cuocervi sopra cibi prelibati. Carré di agnello con Don Chisciotte, bistecca di tonno con Moby Dick, manzo di Kobe con L’adolescente. Le edizioni cartacee sono cimeli conservati nei musei: gli chef che si dedicano al book’n’grill lavorano spesso nella più totale clandestinità per soddisfare le richieste dei loro ricchi clienti. Géza, uno di questi cuochi, specializzato in classici russi, racconta i suoi viaggi per il mondo, tra prelibatezze e traffici illeciti, fino allo scontro con una società segreta dedita alla falsificazione di rare prime edizioni che ha il suo centro in cima al monte Manaraga.
Salve lettori, la recensione di oggi riguarda un libro davvero surreale: Manaraga, la montagna dei libri, scritto dal pluripremiato scrittore ru…