Passa ai contenuti principali

Recensione: All your perfects, Colleen Hoover



Atria books | Cartaceo €12,73 | Ebook €9,39

"If you shine light on your flaws, all your perfects will dim"

TRAMA
Quinn and Graham’s perfect love is threatened by their imperfect marriage. The memories, mistakes, and secrets that they have built up over the years are now tearing them apart. The one thing that could save them might also be the very thing that pushes their marriage beyond the point of repair. All Your Perfects is a profound novel about a damaged couple whose potential future hinges on promises made in the past. This is a heartbreaking page-turner that asks: Can a resounding love with a perfect beginning survive a lifetime between two imperfect people?

Salve lettori, la recensione di oggi riguarda l'ultimo libro di quella che reputo una delle migliori voci nel panorama romance: Colleen Hoover.

Dopo quasi un anno dalla pubblicazione di Without Merit (ancora inedito al momento in Italia) è tornata in libreria con quello che penso il suo miglior libro dopo "Forse un giorno": All your perfects.

Se avete letto i suoi lavori precedenti potrete notare subito dalla trama quanto quest'ultimo libro si discosti, i protagonisti che troviamo non sono adolescenti o giovani adulti ma una coppia sposata in crisi che tenta disperatamente di tenere a galla il matrimonio.

La storia di Quinn e Graham inizia con un incontro  travagliato e insolito su un pianerottolo davanti a una cena cinese e sebbene sia uno dei giorni peggiori della loro vita quell'incontro sarà un faro di speranza per entrambi.

La narrazione viene presentata a capitoli alterni tra passato e presente ed in questo modo possiamo osservare come in un piano sequenza l'amore che sboccia nella coppia e allo stesso tempo il matrimonio che si sgretola pian piano, minato alle sue fondamenta da silenzi e dolori.

Uno dei punti forti della scrittrice è la capacità di costruire personaggi veri, in grado di far emergere dalla pagina emozioni reali e trattare temi difficili senza essere mai banale o inopportuna. 
Quinn è una donna in cui è facile riconoscersi, sempre pronta a dubitare di sè  e che affronterà un percorso molto difficile per acquisire consapevolezza e sicurezza, attraversando alti e bassi, con l'aiuto fondamentale di Graham. Nulla viene lasciato al caso e anche i personaggi secondari vengono perfettamente descritti e caratterizzati (Ava, la sorella di Quinn è stata una dei miei preferiti). 

Dimenticatevi i soliti clichè e preparatevi a una storia tormentata, un amore devastato e devastante, capace di toccare l'anima del lettore e coinvolgerlo nel suo dramma in quella che è una montagna russa di emozioni.


Se leggete anche libri in inglese vi consiglio di non lasciarvelo scappare, Colleen Hoover non delude mai.





Commenti

Post popolari in questo blog

Segnalazione: Everland, attraverso lo specchio di Luigi Nunziante

Decima Musa Edizioni | Cartaceo: €16,00 | Uscita: 20 Settembre
TRAMA
“Tutte le storie iniziano da qualche parte. Quella di Lara inizia esattamente con un trasloco, il trasferimento a Wichita voluto dal padre, al fine di superare il lutto per la perdita della madre. Costretta a dover ricominciare "tutto da capo" Lara non immagina che l'incontro con Damian, il giovanissimo vicino di casa, è solo l'inizio di una folle e stravagante avventura che porterà entrambi in un altro mondo: Everland. Tra amori e incantesimi, e tanti personaggi noti, Lara e Damian dovranno far ritorno a casa grazie ad un incantesimo... in un mondo dove però la magia non esiste.”
Buongiorno lettori, oggi vi presento uno dei titoli che più aspetto di leggere dopo l'estate: Everland, libro Urban Fantasy d'esordio di Luigi Nunziante.

Se la trama non vi sembra un motivo più che  valido per acquistarlo sappiate che solo nei giorni 1 e 2 Agosto sarà disponibile per voi l'esclusiva Edizion…

Recensione: Liberate il cervello, Idriss Aberkane

"Non siamo venuti al mondo per conformarci a un'impronta ma per lasciare la nostra"

Con questa frase chiave possiamo capire al meglio il messaggio intrinseco di questo libro. Sono rimasta molto colpita dall'argomento, sono da sempre appassionata di psicologia ma ammetto di non aver mai saputo che esistessero cose come la neurosaggezza o la neuroergonomia e in questo libro Idriss Aberkane riesce a spiegarle puntando l'attenzione in particolare su quanto queste possano condizionare la nostra vita in diversi campi quotidiani della società. In questo trattato infatti si riesce , grazie a una lettura critica, a comprendere il potenziale del nostro cervello se solo non venisse rinchiuso in una "scatola inadatta al suo contenuto" in campi quali l'istruzione, il marketing, il giornalismo e la politica.
Vi avviso che questo non è un libro in cui troverete tecniche pratiche per diventare esperti di matematica in 10 passi ma è un saggio vero e proprio, in grad…